Perché si portano i fiori a un funerale?

mazzo di fiori per funerale

I fiori vengono utilizzati in quasi tutti i momenti importanti della vita delle persone: alla nascita i fiori vengono inviati alla madre come simbolo di gioia e felicità; ai matrimoni la sposa porta un mazzo di fiori, che poi lancia agli invitati; e anche in molti matrimoni i petali di fiori vengono lanciati agli sposi...

Tuttavia, i fiori fanno parte anche del contesto del funerale e, a differenza dei casi che abbiamo visto, il mazzo di fiori per funerale non viene inviato per esprimere gioia o celebrazione.

L'invio di fiori a un funerale o a una veglia funebre può avere diverse connotazioni. Da un lato, sono inviati per esprimere le condoglianze alla famiglia del defunto, e per mostrare rispetto e sostegno a chi è in lutto. D'altra parte, è un segno dell'affetto che abbiamo avuto per tutta la vita per la persona che ci ha lasciato.

I fiori come antica tradizione

Nelle antiche cerimonie funebri, fiori e piante venivano utilizzati in due contesti particolari: in primo luogo, il defunto veniva sepolto con erbe e piante aromatiche; queste erbe venivano poste all'interno della bara per accompagnare il defunto nella vita successiva.

In secondo luogo, fiori e piante venivano utilizzati anche per decorare sia il luogo dove si riunivano i parenti e i cari del defunto (quello che oggi sarebbe stato l'obitorio o la veglia funebre, che un tempo si teneva nella casa del defunto) sia il cimitero per salutare il defunto al funerale e in date successive (anniversari, giorno dei morti, ecc.).

Origine e tradizione

Anche se i mazzi di fiori sono molto comuni per la decorazione della veglia, le corone sono più comuni. Questa tradizione, di natura universale, risale al cristianesimo.

La forma circolare della corona di fiori allude al ciclo della vita, senza inizio e senza fine, che è in linea con l'idea cristiana della vita eterna e della resurrezione dei morti nell'aldilà.

Abbiamo sempre pensato all'idea che regalare fiori freschi o lasciarli quando visitiamo una persona cara che riposa nel cimitero, sia un modo per esprimere rispetto, ammirazione e soprattutto amore verso la memoria di quella persona.

In realtà, le origini del significato è ben diversa. Nell'antichità, quando una persona moriva, il suo corpo veniva tenuto all'aria aperta per alcuni giorni, il che, ovviamente, generava soprattutto cattivi odori. È lì che l'idea dei fiori si è sviluppata nel modo che ora vediamo, all'inizio erano usati per il loro potere odoroso contro il cattivo odore. Ebbene sì, questo era lo scopo di collocare un gran numero di fiori intorno al defunto. Ricordiamoci che a quei tempi non esistevano tecniche di conservazione che conosciamo oggi.

Con il passare del tempo, la comparsa di nuove tecniche di imbalsamazione e conservazione; il significato dei fiori nei funerali è cambiato radicalmente. Dall'essere "deodoranti naturali" al diventare un modo per esprimere il nostro rispetto e apprezzamento per la memoria del defunto.

Quali fiori sono più apprezzati in questo tipo di situazione?

  • Le rose: Questo tipo di fiori sono molto comuni per la loro varietà di significati; possono essere differenziati per il loro colore. Per esempio, i fiori bianchi significano purezza. Quelle rosse rappresentano l'amore e il rispetto, quelle rosa sono usate quando si vuole mostrare gratitudine. In alcune occasioni vengono anche collocati sopra la bara come segno che il rapporto con quella persona era molto stretto.
  • I gigli: Come le rose, anche i gigli a secondo del colore hanno il loro significato, pressochè simile a quello delle rose.
  • I gladioli: Sono fiori che simboleggiano l'onore. Inoltre, questo tipo di fiore ha un forte significato di ricordo, che lo rende ideale in questo tipo di situazioni.
  • I crisantemi: Come gli altri fiori, anche questi variano il loro significato a secondo del colore. Ma forse quello che più si adatta a questa situazione è quello viola. Simboleggiano il dolore che una persona prova quando perde una persona cara. Una curiosità sui crisantemi è che il loro periodo di fioritura è ottobre novembre che coincide con il giorno di tutti i santi / giorno dei morti, il che lo rende il fiore simbolo per questa celebrazione.
  • I garofani: possono essere considerati i fiori più popolari che attraverso di loro possono esprimere la nostra più sincera ammirazione e rispetto per il defunto. Con loro non solo rendiamo omaggio alla persona amata, ma anche a tutto ciò che egli significava per la sua famiglia.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *